15 Novembre 2019
percorso: Home

La storia

" As.S.J.D. Piombino 30 anni di Storia "
1968 - 1998: L´Associazione Sportiva dilettantistica Judo Piombino

"L´anno millenovecentosessantotto, il giorno ventinove del mese di gennaio in Piombino, nel mio studio, dinanzi a me, dott... ".
Così inizia l´atto costitutivo dell´Associazione Sportiva Judo Piombino;
i suoi fondatori sono stati: Massai Alberto, Martinelli Giovanni, Cianchini Giovanni, Parrini Stefano, Fabbri Giovanni, Masetti Pier Luigi, Prosperi Omero, Tomei Carlo Antonio, Nicastro Giovanni, Cantini Claudio, Mercatini Renzo, Lugli Claudio; il primo presidente è stato il Cav. Alberto Massai.
L´Associazione nasce con lo scopo di promuovere e sviluppare l´attività del Judo ed è regolata da uno Statuto che fu redatto in occasione della fondazione, i cui articoli principali evidenziano l´assoluta democraticità del Sodalizio che ha fra gli scopi primari quello di consentire che il Judo possa essere praticato dal maggior numero di soggetti e con le minime spese. L´Associazione non ha fini di lucro, tutti i Soci hanno diritto al voto (cosa molto importante: i minori sono rappresentati dai genitori) e possono influire direttamente nella vita associativa eleggendo direttamente il Presidente, il Consiglio Direttivo e stabilendo le politiche da seguire.
L´ASSJ (Associazione Sportiva Judo) inizia la sua attività presso la Palestra Pugilistica grazie all´interessamento dell´Amministrazione Comunale (sig. Rossi Vittore) e del Presidente della stessa Pugilistica (sig. Orlandini); il primo Maestro è stato l´Istruttore Federale Giovanni Baldini, cintura nera II dan.
Il battesimo della stampa locale fu un articolo di Marcella Montauti su Il Telegrafo dell´1.5.68, dal tiitolo: "Il Judo conquista i nostri giovani".
Quasi nessuno immaginerebbe che in una delle prime manifestazioni organizzate in quell´anno 1968, il nostro attuale Istruttore Carlo Antonio Tomei (allora cintura verde) interpretava la parte del "bullo" che tentava di aggredire Stefania Cresti che, da parte sua, dimostrava quanto fosse valido il Judo come difesa dagli inopportuni molestatori. Gli Atleti della Associazione Sportiva hanno partecipato con successo, fin dagli esordi del Sodalizio, alle manifestazioni Provinciali, Regionali, Nazionali e Internazionali organizzate dalla Federazione. Riteniamo non sia necessario, né opportuno, elencare tutte le affermazioni; ci limiteremo ad alcune tappe significative per evidenziare, in qualche modo, il notevole livello raggiunto dagli atleti dell´ASSJ anche dal punto di vista prettamente agonistico e dei riconoscimenti. Il primo Atleta che ha iniziato l´attività agonistica ad alto livello è stato Danilo Rocchi che nell´anno 1970 ha conquistato medaglie in tutte le classi dei Campionati Italiani sino agli assoluti; a S.Marino la sua prima medaglia "Stella d´Argento" in una manifestazione organizzata dallla "Gazzetta dello Sport".
L´Associazione Sportiva Judo Piombino ha vissuto un periodo di notevoli risultati agonistici in campo Nazionale negli anni successivi grazie a giovani Atleti quali: Bruno Scapigliati, Antonio Pepoli, Marco Grandi, Richi Colli, Fabrizio Contri, Riccardo Deri, Sirio Fiaschi, Alessio Benvenuti, Lorella Cortopassi, Marcella Capra, Barbara Sforzi, Barbara Sottile, Angelo Camerini, Marcella Pacchini, Andrea Massai, Paolo Turini ecc. In questi anni Sirio Fiaschi conquista anche un quinto posto agli "Internazionali di Germania" e Angelo Camerini un quinto posto ai "Giochi del Mediterraneo" in Jugoslavia. Altre affermazioni quelle di Mario Andreini, Curzio Sapienza, Umberto Valluzzi, Federico Manfredini, Antonio Filacanapa, Alberto Petrini, Andrea Batistoni, Emiliano Galluzzi, Gabriele Sapienza, Marco Sottile e molti altri.
I risultati di maggior prestigio sono stati conseguiti da Maurizio Benvenuti che, oltre alle numerose medaglie Nazionali, è riuscito a conquistare anche tre medaglie Internazionali di cui due d´Argento ai "Campionati Europei" individuali e a squadre.
Abbiamo nominato gli Atleti, davvero tanti per una piccola Associazione come la nostra, che hanno meritato la Cintura Nera, ma ci sembra indispensabile rammentare tutti i nostri Judoka che, anche se non hanno raggiunto affermazioni eclatanti, sono riusciti a far crescere agonisticamente il nostro Sodalizio; del resto è sicuramente un risultato di assoluto prestigio sportivo quello conseguito dai nostri "Cuccioli" quando, dopo essersi misurati lealmente e con impegno, hanno portato a casa una medaglia da un "Torneo Regionale". Al di là di queste affermazioni sportive, ci fa piacere mettere in evidenza lo spirito che ha sempre contraddistinto la nostra Associazione. Ci siamo principalmente sforzati di far maturare centinaia di ragazzi che hanno frequentato la nostra palestra, non solo dal punto di vista fisico e sportivo, quanto da quello dei valori intellettuali e morali, secondo lo spirito del Judo. Per seguire questa strada i Presidenti ed i Consigli Direttivi che si sono succeduti nel tempo hanno cercato di far sì che gli Insegnanti Tecnici: Masetti, Tomei, Andreini e Sapienza fossero preparati allo scopo e non solo nelle tecniche specifiche della disciplina del Judo.
Approfittando dei servizi offerti dal CONI e dalla Federazione Italiana Lotta Pesi Judo Karate (FILPJK), pur con notevoli sacrifici sia da parte degli interessaati che da parte della struttura associativa, tutti gli Istruttori hanno frequentato gli appositi Corsi di Formazione acquisendo le qualifiche di Istruttori CAS e di Allenatori Federali prima, e di Istruttori Federali dopo.
Il nostro Pier Luigi Masetti si è anche diplomato Maestro di Judo presso l´Accademia "Ceracchini" del Judo di Roma. I corsi per gli Istruttori CAS sono stati istituiti appositamente per far acquisire agli addetti ai lavori tutte quelle nozioni necessarie ad avviare alla pratica dello sport i più giovani.
Per preparare i bambini è necessario avere le idee chiare su quanto si deve fare o non fare per una crescita armonica del fisico giovanile, prescindendo dai risultati agonistici che si potrebbero ottenere.
La validità della nostra organizzazione, specialmente dal punto di vista della preparazione fisica, è stata riconosciuta implicitamente dal CONI; infatti l´ASSJ è stata una delle prime palestre della nostra città autorizzate a fregiarsi della qualifica di Centro CONI di Avviamento allo Sport (CAS), nel lontano 1981.
Tutti i nostri Preparatori Tecnici hanno frequentato, e frequentano ogni anno presso la FILPJK, un corso di aggiornamento che consente loro il mantenimento di tutte le conoscenze di una materia in continua e naturale evoluzione. Anche alcuni dirigenti dell´ASSJ hanno partecipato a Corsi di Formazione, tenuti dal CONI, affinché anche le strutture organizzative siano adeguate alle moderne esigenze.
Molti dei nostri ragazzi hanno fatto notevoli sacrifici per conciliare gli impegni sportivi con quelli della vita di tutti i giorni, sia lavorativi che di studio. Sono maturati con l´aiuto di questi sacrifici hanno portato a termine con successo i loro studi, divenendo, in molti casi, parte dirigente della nostra Comunità Cittadina e non.
Noi, Dirigenti ed Insegnanti Tecnici della Associazione Sportiva Judo, abbiamo l´orgoglio di avere contribuito a far acquisire a questi cittadini quello stile di vita "della massima efficacia nella prosperità del mutuo benessere" che il prof. Jigoro Kano riteneva indispensabile per un vero equilibrio della personalità e che, secondo lui e noi, è da trovare nel fine ultimo del Judo.

Associazione Sportiva Judo Piombino
DA ATHLON RIVISTA FEDERALE
1968 - 2008: 40 anni di Judo

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata