24 Luglio 2019
percorso: Home

Progetto "Bulli e Judo": il nostro impegno per la prevenzione della violenza attraverso i valori dello Sport

Lo Sport e la Scuola, due istituzioni che mirano allo stesso obiettivo: l´educazione e la formazione dell´individuo. E´ fondamentale che queste due realtà collaborino fattivamente per assolvere a questo importante compito.
Questo è lo spirito con cui nel 2015/2016 abbiamo avviato il Progetto "Bulli e Judo", associandoci ad un percorso di prevenzione della violenza già avviato nelle scuole del nostro territorio dalla dottoressa Eliana Ghini.
Il progetto, ideato da Marco Pieraccini e realizzato con la preziosa partecipazione di Ivano Scandurra, Emiliano Galluzzi, Gabriele Sapienza, Leonardo Bongini, Giacomo Scandurra e Valentina Stillitano, ha coinvolto quattro classi (per un totale di circa ottanta bambini delle quinte elementari), articolandosi in due incontri per ciascun gruppo di alunni: nel primo incontro abbiamo affrontato il tema del bullismo, cercando di capire come poter reagire a situazioni di disagio ad esso connesse, attraverso l´esperienza di vita del Fondatore Jigoro Kano. Il tema affrontato, trattandosi di bambini di circa dieci anni, è stato proposto con strumenti ludici e interattivi, che hanno suscitato grande interesse nei nostri piccoli interlocutori.
Successivamente abbiamo realizzato una serie di incontri pratici presso le varie strutture scolastiche, consistenti in allenamenti veri e propri, durante i quali abbiamo cercato il più possibile di porre l´accento sulla necessaria collaborazione tra gli individui (e soprattutto tra il "bullo" e il "bullizzato"), al fine di condividere un´esperienza nuova, divertente, stimolante per tutti.
La finalità più importante che questo progetto si pone consiste nell´affrontare il fenomeno del bullismo da due punti di vista: quello della vittima, cercando di conferire a chi è o è stato oggetto di violenza di qualsiasi genere, una fiducia in se stessi derivante dalla padronanza di efficaci tecniche di difesa personale; ma soprattutto quello del bullo, il quale molto spesso è a sua volta vittima della sua stessa aggressività. Si deve educare soprattutto quest´ultimo, poiché sarebbe inutile rispondere alla violenza con la violenza.
Come può il Judo fare tutto questo? Attraverso l´insegnamento di una disciplina che porta con sé valori quali il coraggio, la lealtà, il rispetto di se stessi e degli altri; che, sì, consiste in una forma di combattimento, ma la racchiude all´interno di un insieme di regole determinate ed accettate da tutti i praticanti. La pratica del nostro sport conduce la persona alla formazione di un´autodisciplina che la accompagnerà anche nella vita quotidiana, anche quando si scende dal tatami e si smette di indossare il judogi.
E´ con grande orgoglio, dunque, che abbiamo affrontato questo percorso tra i banchi di scuola, che ha rappresentato per noi una prima volta (e speriamo che non sia l´ultima!!!). E´ stata anche l´occasione per far conoscere il Judo da un punto di vista non molto comune tra i non addetti ai lavori, che lascia per un momento da parte l´aspetto del combattimento e della difesa personale, per evidenziare quello dell´educazione del soggetto. E´ ancora troppo diffusa l´idea che inquadra il Judo tra gli sport considerati "violenti", mentre il Progetto ha offerto la possibilità di presentare il nostro sport come il potente mezzo educativo quale è, che trae origine dalla straordinaria personalità del suo Fondatore, il Professor Jigoro Kano.

"Sotto il Cielo nulla è più importante dell´istruzione. L´insegnamento di una persona virtuosa può influenzare molte altre. Ciò che è stato profondamente appreso da una generazione può essere tramandato a centinaia di generazioni successive"
(Jigoro Kano)



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata